HomeEvento AppleI 4 migliori takeaway dal Keynote WWDC Apple Event

I 4 migliori takeaway dal Keynote WWDC Apple Event

Ho seguito la World Wide Developers Conference, la conferenza annuale degli sviluppatori di Apple, per un decennio, e nessun anno si è sentito allo stesso tempo surreale ma confortantemente familiare come quando Tim Cook ha presentato il keynote di Apple a una sala conferenze vuota a giugno. Cook ha servito la solita dose salutare di battute di papà e dichiarazioni di auto-congratulazioni. Ancora più importante, WWDC era pieno zeppo di aggiornamenti per tutti i principali sistemi operativi di Apple., Tra cui iOS 14, iPadOS, WatchOS 7 e Big Sur, l’ultimo MacOS. Ecco i miei primi quattro takeaway dal WWDC.

Apple si concentra su ciò che fa meglio

I fan di Android e i possessori di PC adorano parlare delle specifiche. Ti diranno quanti gigabyte di RAM hanno i loro smartphone e computer, quanto è veloce il processore e quanto poco hanno dovuto pagare per tutto. Quello che i fan di Apple comprendono è che le specifiche sono meno importanti dell’esperienza utente.

Il motivo per cui le persone sono disposte a spendere più soldi per i prodotti Apple che per quelli della concorrenza con specifiche migliori è perché Apple è così ben progettata e facile da usare. L’ossessione di creare un’esperienza utente straordinaria è stata la radice di gran parte del successo di Apple. Il tema non ufficiale di tutti gli aggiornamenti di Apple quest’anno al WWDC è stata un’esperienza utente migliorata.

Per quanto eccellenti siano i prodotti Apple, i suoi aggiornamenti software mancano spesso di frequente. Quando guardo il WWDC, spesso mi arrabbio con il tentativo di Apple di essere cool (come quando Apple ha annunciato che Animojis ora tiene traccia della tua lingua) o alzo gli occhi su una nuova funzionalità che non sembra utile (come la possibilità di inviare a qualcuno il tuo battito cardiaco) . Troppe volte, Apple lascia che il suo team di marketing sia all’avanguardia nello sviluppo di software. Ma quest’anno, quasi tutte le modifiche migliorano davvero l’esperienza dell’utente rispetto al semplice aspetto di un annuncio TV.

Negli ultimi anni Apple ha anche dedicato molta energia alla creazione di servizi come Apple Music e Apple News, nonché a prodotti accessori come AirPods e Apple Card. Questo evento ha segnato un notevole ritorno alla concentrazione sui suoi prodotti principali.

Il ripensamento della schermata principale da parte di Apple è un cambiamento positivo

È strano pensare che attraverso tredici versioni del sistema operativo dell’iPhone, la schermata Home sia rimasta praticamente invariata. La griglia di app è semplice e intuitiva, ma alla fine sembra limitata per gli iPhone di oggi. Ho oltre trecento app sul mio telefono e riempiono undici schermi. I giorni in cui ho curato manualmente ogni app in un ordine logico o li ho organizzati in cartelle sono ormai lontani. Praticamente apro esclusivamente app dalla ricerca. L’aggiunta della Libreria app sarà uno strumento utile per persone come me che non vogliono prendersi il tempo di organizzare manualmente le loro app. Trovo che i “Suggerimenti Siri” di Apple per le app nella visualizzazione Oggi siano davvero utili e la Libreria app sarà una potente estensione di tale funzionalità.

Poiché non dedico molto tempo all’organizzazione delle app sulla mia schermata Home, sarò più che felice di sostituirle con widget. Raramente navigo verso i widget nella visualizzazione Oggi, ma utilizzo costantemente le complicazioni sul mio Apple Watch. La differenza è che l’iPhone nasconde i widget nella visualizzazione Oggi, mentre le complicazioni dell’orologio sono facili da visualizzare in qualsiasi momento. Allo stesso modo, spostare i widget nella schermata Home mi permetterà di vedere facilmente le informazioni utili che offrono ogni volta che apro il telefono.

Mac e iPad sono in rotta di collisione

Durante il keynote del WWDC del 2018, il dirigente di Apple Craig Federighi ha affrontato la domanda comune se Apple avrebbe mai unito i sistemi operativi iPad e Mac mostrando una diapositiva che diceva semplicemente “No”. Questo momento è diventato famoso tra giornalisti e fan a causa di quanto sia stato decisivo e quanto sia stato diverso dalla strategia di Microsoft. Due anni dopo, Apple ha tecnicamente tenuto fede alla sua parola, ma le linee tra i due sistemi operativi si stanno lentamente offuscando. Quest’anno Apple ha aggiunto il supporto del mouse Bluetooth all’iPad, rendendolo l’unico prodotto Apple diverso dal Mac ad avere un mouse. Inoltre, il sistema operativo Mac completamente riprogettato di Apple ha molti elementi dell’interfaccia utente che sembrano sospettosamente simili all’iPad. Apple ha aggiunto un Control Center al Mac e widget sia per Mac che per iPad. Infine, Apple ha annunciato che le app per iPhone e iPad saranno in grado di funzionare in modo nativo su Mac con i nuovi processori Apple per il silicio Apple (in arrivo sul mercato entro la fine dell’anno). Con tutti questi cambiamenti, è difficile immaginare che i due sistemi operativi rimarranno separati per sempre. Personalmente, sono stato a lungo un sostenitore della fusione dei sistemi operativi. Apple ha cercato di commercializzare l’iPad come sostituto di un laptop per anni e, sebbene abbia una potenza di elaborazione sufficiente per sostituire un laptop entry-level, il sistema operativo è piuttosto limitante per il tipo di attività richieste per il lavoro professionale della maggior parte delle persone. Mentre le modifiche sono d’aiuto, l’iPad ha ancora molta strada da fare prima che io mi senta mai a disagio a rinunciare al mio computer. Anche quando viaggio, tendo a portare entrambi i dispositivi con me.

Apple continua a ignorare HomePod

Mancava un sospetto dall’annuncio di qualsiasi menzione di HomePod. Ciò è stato particolarmente deludente perché, dopo anni di abbandono (non vi è stato alcun aggiornamento significativo dalla sua uscita nel 2018), si diceva che Apple avrebbe finalmente rilasciato la prossima generazione del suo altoparlante intelligente. Dopo il keynote, Apple ha annunciato che gli utenti saranno ora in grado di accedere ad app musicali di terze parti come Spotify tramite HomePod, il che rappresenta un notevole miglioramento.

Apple ha inoltre aggiunto la possibilità di effettuare ricerche sul Web tramite Siri, il che sarà molto utile. Ogni speranza non è persa per quelli di noi che possiedono e amano l’oratore intelligente di Apple, ma sono stato comunque deluso. Spero di vedere Apple annunciare un nuovo HomePod con funzionalità aggiuntive a settembre.

Avanti a tutto vapore per Apple

A volte quando Apple termina il suo keynote, guardo indietro e vedo tutti gli aggiornamenti un po ‘incrementali, ma non quest’anno! Questo è stato uno degli aggiornamenti software più ambiziosi che vedo da Apple da anni. iOS era pieno zeppo di nuove funzionalità e macOS ha ricevuto una riprogettazione importante. Inoltre, Apple ha annunciato i suoi piani per intraprendere un progetto pluriennale per passare da processori Intel a ARM. È bello vedere che, nonostante l’ambiente attuale, Apple continua ad andare avanti.