HomenotiziaImpedisci a Apple di accelerare la batteria del tuo iPhone, i migliori...

Impedisci a Apple di accelerare la batteria del tuo iPhone, i migliori termometri iOS e le app per il fitness

Nell’82 ° episodio di iOSApple Podcast, il team ti insegna come prendere il controllo della tua salute della batteria e della velocità del telefono con iOS 11.3.

Clicca qui per ascoltare e iscriversi.

Questo episodio ti è stato presentato da Matias.

Episodio 82 della rivista iOSApple su Vimeo.

Questo episodio è stato registrato utilizzando microfoni di alta qualità da Blue Microphones.

Domanda della settimana:

Cosa, se non altro, pensi che Android funzioni meglio di iOS?

Articoli citati in questo episodio:

  • Come disattivare il throttling su iPhone con iOS 11.3
  • Incidenti Tech imbarazzante: The Shattered iPhone Edition

App e dispositivi a cui si fa riferimento in questo episodio:

  • Aaptiv ($ 14,99 / mese)
  • Termometro QuickCare Kinsa ($ 19,99)
  • Kube

Link utili:

  • Diventa un utente iOSApple
  • Iscriviti alla newsletter gratuita di Tip of the Day
  • Invia per email il Podcast
  • Iscriviti alla rivista iOSApple

Trascrizione dell’episodio 82:

Donna Cleveland: Ciao, benvenuto nell’episodio 82 di iOSApple Podcast.

David Averbach: sono David Averbach, CEO e Publisher di iOSApple.

Sarah Kingsbury: sono Sarah Kingsbury, Senior Web Editor di iOSApple.

Donna Cleveland: Ogni settimana ti presentiamo le migliori app, i migliori contenuti e le migliori notizie nel mondo iOS.

David Averbach: Sì.

David Averbach: Ciò che è bello della tastiera Bluetooth di Matias è che può A, connettersi a un massimo di quattro dispositivi rispetto a Apple, che può essere collegato solo a due, e B, la durata della batteria dura per un

David Averbach: questa è una grande opzione per molte persone.

Donna Cleveland: Ci siamo incontrati con Matias quando eravamo al Consumer Electronic Show all’inizio di quest’anno e un uso che hanno sottolineato per la retroilluminazione era che è possibile impostare la retroilluminazione di notte per essere più di un tono morbido, caldo perché quello

David Averbach: Penso che sia la melatonina.

Donna Cleveland: Sì.

David Averbach: Mm-hmm (affermativo).

Donna Cleveland: Puoi avere una luce più fresca durante il giorno e basta cambiare la piccola manopola per avere una luce più calda la sera.

David Averbach: Sì, e l’illuminazione posteriore in generale è davvero bella da poter avere di notte.

Donna Cleveland: Posso avere la tua tastiera Bluetooth per la mia scrivania?

David Averbach: probabilmente.

Donna Cleveland: Sì.

David Averbach: avvertenza importante, avvertenza importante.

Donna Cleveland: Se hai un iPhone 7 o più vecchio, nella parte inferiore vedrai un’opzione di strozzamento della batteria e vedrai in una piccola dicitura blu che dirà “disabilita”. Non è come una grande

Donna Cleveland: Andando avanti, questo è il nostro consiglio quotidiano per la settimana.

Donna Cleveland: Abbiamo anche una funzione chiamata Chiedi a un editore dove, se hai un problema specifico con iOS, puoi mandare una e-mail a Sarah e lei risponderà e ti farà sapere come risolvere i tuoi problemi.

Sarah Kingsbury: La domanda che ho ricevuto questa settimana è stata un Insider stava leggendo o guardando un video di un suggerimento sul widget batteria nella vista Oggi.

David Averbach: Questa è la nostra sessione settimanale sulla sessione di shaming Insider del podcast.

Sarah Kingsbury: No, no.

David Averbach: Assicurati di leggere il suggerimento … No, vai avanti, vai avanti.

Sarah Kingsbury: [crosstalk 00:06:59] a volte no, ad esempio con il throttling, non tutti i telefoni avranno questa opzione, quindi può essere frustrante se si vuole seguire il suggerimento.

David Averbach: Mm-hmm (affermativo).

Sarah Kingsbury: Se tu e questo vale per qualsiasi widget.

Sarah Kingsbury: Ci sarà un elenco di tutti i widget che sono già abilitati e quindi sotto ci sarà un elenco di tutti i widget che puoi aggiungere con un piccolo segno più verde accanto a loro.

David Averbach: stavo per chiedere, quindi usi i tuoi widget nella tua vista Oggi piuttosto frequentemente, Sarah?

Sarah Kingsbury: direi di sì.

David Averbach: che widget usi?

Sarah Kingsbury: vediamo.

Donna Cleveland: Sì, stavo per chiederti quale dei due hai messo in cima alla tua vista Oggi.

David Averbach: [crosstalk 00:08:47].

Sarah Kingsbury: Ho un Find Friends in cima, che sto pensando di ricollocare ulteriormente perché a volte apro la mia vista Today e poi mi piace “Oh, David ” a Chicago, “perché noi

David Averbach: questo è il più importante per l’iPhone di Sarah è …

Sarah Kingsbury: Sì.

David Averbach: … assicurandomi che io sia a Chicago.

Sarah Kingsbury: In realtà non mi piacciono le informazioni di cui ho veramente bisogno e mi sembra strano sapere di David.

David Averbach: Wow.

Sarah Kingsbury: ho della musica, quindi posso andare alla playlist o agli album preferiti che ascolto spesso e solo i suggerimenti delle app Siri, che sono le app che uso più frequentemente.

Donna Cleveland: Wow.

David Averbach: sono davvero impressionato

Donna Cleveland: io uso come il tempo, questo è tutto.

David Averbach: Io non lo uso affatto.

Sarah Kingsbury: Anch’io.

David Averbach: … e posso cliccarci sopra molto velocemente.

Donna Cleveland: Sembra carino.

David Averbach: Ho aggiunto quello della batteria per questo suggerimento mentre Sarah e io ne stavamo parlando in anticipo, quindi ti farò sapere se uso qualcosa di questo.

Sarah Kingsbury: Ci sono molte funzionalità che Apple non usa, perché devi personalizzarle, ma una volta che le personalizzi, possono essere davvero utili.

David Averbach: C’è qualcosa di particolarmente divertente per me riguardo ai widget in quanto prima che Apple uscisse con loro, era questa la cosa veramente grande che Android avesse un Apple iPhon non avere.

Donna Cleveland: Sì, è divertente.

David Averbach: Sì, è giusto.

Donna Cleveland: È come l’area in cui mi sento, dove personalmente mi sento come se Android facesse un lavoro migliore.

Sarah Kingsbury: [crosstalk 00:11:50] caso, io sono un fan di Apple, ma quando l’ho fatto … Abbiamo avuto Android Life qui per un po ‘e ho usato un telefono Samsung Galaxy ei widget erano davvero carini.

David Averbach: Davvero?

Sarah Kingsbury: Sì.

David Averbach: Ok.

Donna Cleveland: Sai cosa vorrei?

David Averbach: Sì.

Donna Cleveland: Voglio dire, come se immagino che sia la visione di oggi, ma [crosstalk 00:12:13].

Sarah Kingsbury: [crosstalk 00:12:13] fallo.

Donna Cleveland: Voglio solo che lo schermo si svegli e posso guardarlo ed essere come, “Oh, ci sono 34 gradi e piove fuori, ” Non voglio andare al Today

Sarah Kingsbury: Beh, in [crosstalk 00:12:21] questa è la nostra triste realtà.

David Averbach: ad aprile.

Donna Cleveland: Sì.

David Averbach: Questo, penso che mi piacerebbe anche io, odio ammettere quando Android fa qualcosa di buono, ma penso che mi piacerebbe perché ho così tante app sulla mia schermata iniziale e ne uso come 10 ogni giorno e

Donna Cleveland: Penso che la domanda interessante dell’episodio dovrebbe essere cosa ne pensate voi, se non altro, che Android funzioni meglio di iOS?

David Averbach: Sì.

Donna Cleveland: Sì, quindi invia un’email a [email protected]

Donna Cleveland: “Stavo mandando messaggi al mio fidanzato con alcune foto poco vestite mentre era via per un viaggio.

David Averbach: Questo ero io penso.

Donna Cleveland: Sì.

David Averbach: ridere con te, non con te.

Donna Cleveland: Sì, esattamente.

David Averbach: la maggior parte del tempo.

Donna Cleveland: Sì.

Sarah Kingsbury: ne ho una coppia

Donna Cleveland: Ok.

Sarah Kingsbury: La mia lamentela è che eri abituato alle tue impostazioni e non ricordo se fosse nelle foto o nelle impostazioni dei messaggi, scegli di salvare o non salvare automaticamente come tutte le foto che hai scattato nell’app dei messaggi.

Donna Cleveland: O come un mini mirino.

Sarah Kingsbury: … come fare un piccolo swipe a destra dal bordo sinistro dello schermo e sarà un’icona della fotocamera e si può semplicemente aprire l’app fotocamera direttamente da lì e scattare la foto in questo modo.

Donna Cleveland: Questo è fastidioso perché in sostanza devi lasciare l’app dei messaggi invece di farlo tutto lì.

Sarah Kingsbury: Giusto, quindi questa è la mia lamentela e poi il mio apprendimento è che indosso sempre il mio Apple Watch e non lo chiudo come dovrei prima di entrare nella doccia.

David Averbach: [crosstalk 00:17:02].

Donna Cleveland: Ti è mai capitato che ti capiti dove è come se avessi un allenamento o tracciamento accidentale [crosstalk 00:17:09]?

David Averbach: No.

Sarah Kingsbury: Non mi è mai successo.

Donna Cleveland: Ricorda?

Sarah Kingsbury: Oh, recentemente ho portato mia figlia e un gruppo di bambini al centro commerciale.

Donna Cleveland: questo è un buon contrattempo tecnico.

Sarah Kingsbury: … e questo mi piace come allenamento importante che non ho fatto e non so come ho bruciato tante calorie in un negozio di libri.

David Averbach: La cosa divertente di questo è che siamo tutti avvisati quando Sarah lavora, quindi stiamo facendo tutti questi allenamenti davvero impressionanti che sta facendo mentre è seduta a Barnes & Noble a bere

Donna Cleveland: Sì.

Sarah Kingsbury: Ieri ho corso e faccio yoga ieri, solo per quello che sai.

David Averbach: Ok, ok.

Sarah Kingsbury: Quello non era falso.

David Averbach: Questo non mi succede perché A, io non indosso il mio Apple Watch sotto la doccia, e B, non penso di poter iniziare un allenamento dal mio …

Sarah Kingsbury: È solo perché ho la complicazione dell’allenamento.

David Averbach: Sì.

Sarah Kingsbury: Ecco perché è colpa mia e quindi non è un reclamo.

David Averbach: doppiamente colpa tua.

Donna Cleveland: È solo divertente.

David Averbach: Quello che mi succede sempre è che dimenticherò di spegnere l’allenamento quando avrò finito e quindi sarà come se fosse lungo.

Donna Cleveland: Mi è successo.

Sarah Kingsbury: Sai cosa mi è successo?

David Averbach: Oh, lo odio.

Donna Cleveland: Questo è il peggiore.

David Averbach: quanto di un fattore motivazionale è.

Donna Cleveland: Sì.

Donna Cleveland: Il modo in cui è venuto fuori che è stato davvero fastidioso è che, come regalo di San Valentino, ho fatto un massaggio a mio marito e l’ho programmato per lui, quindi ho detto di programmare un [incomprensibile 00:19:42],

David Averbach: un tale peccato.

Sarah Kingsbury: Siri ha rovinato la sorpresa.

Donna Cleveland: Sì.

David Averbach: anche questo è un buon contrattempo tecnico.

Donna Cleveland: … vedi in ogni modo.

David Averbach: Sì, e in realtà … A volte succede che lo invierà alla persona sbagliata.

Donna Cleveland: Sì, anche [crosstalk 00:20:15].

David Averbach: … tu le persone, ma a volte se hai una persona nel tuo telefono con quel nome, ma stai programmando con una persona diversa che non è nel tuo telefono, lo invierà semplicemente al

Donna Cleveland: Sembra abbastanza buggy, come se non fosse abbastanza ben pensata che non dovrebbe essere una caratteristica.

Sarah Kingsbury: Beh, ho trovato che Siri ha iniziato a chiedermi, come se lo fosse … C’è un contatto che ho con chi è l’unico contatto con quel nome e quando dico a Siri di chiamare questa persona, loro sono come

David Averbach: Sì, sai perché.

Sarah Kingsbury: Di solito, è fastidioso perché quando utilizzo Hey Siri, lo sto usando perché sto facendo qualcos’altro e non voglio essere distratto.

Donna Cleveland: Sì, sconfigge l’intero scopo.

David Averbach: questo è esattamente, per la cronaca, perché Apple non può vincere.

Donna Cleveland: È vero.

David Averbach: Sì.

Sarah Kingsbury: Questo non mi succede affatto.

David Averbach: Davvero?

Donna Cleveland: Sì, neanche questo mi capita.

David Averbach: Oh, wow.

Donna Cleveland: È così strano.

David Averbach: Mi succede sempre e soprattutto perché ho la mia modalità di sospensione molto aggressiva, quindi a volte scrivo e poi qualcuno mi farà una domanda, cercherò o, sai

Sarah Kingsbury: Forse io …

David Averbach: mi fa impazzire.

Donna Cleveland: è molto fastidioso.

Sarah Kingsbury: Mi piace che il sonno automatico sia disattivato.

David Averbach: Forse è il sonno automatico.

Sarah Kingsbury: Penso che sia il sonno perché [crosstalk 00:22:45] dico, ho avuto istanze.

David Averbach: penso che lo sia.

Donna Cleveland: Una cosa a cui questo mi ha fatto pensare è proprio come un sacco di volte passerò un po ‘di tempo a scrivere un messaggio e non mi piace molto la pressione di sapere che tutti gli altri possono vedere come i tre piccoli

David Averbach: Sì.

Donna Cleveland: Soprattutto, sì, se sei solo, a seconda della conversazione, non vuoi davvero che la gente sappia che passi tutto questo tempo a digitare qualcosa.

David Averbach: Beh, anche tu, mi piace, lo farò spesso, se lo faccio, lo scrivo nelle note per quel motivo.

Donna Cleveland: E ‘come mai Apple ha questa caratteristica?

David Averbach: Voglio dire, ci sono momenti in cui è bello.

Donna Cleveland: è utile?

David Averbach: Sì, se sai, mi piace, mi piace al contrario.

Donna Cleveland: Beh, immagino che ti faccia sapere che la conversazione sta continuando, quindi sai di star lì invece di essere come … Voglio dire, questa è l’unica cosa che riesco a pensare, del perché è ‘

David Averbach: Sì.

Sarah Kingsbury: Mi piace molto perché di solito sono le conversazioni più serie in cui non vuoi che sappiano che stai spendendo cinque, 10 minuti rielaborandoli.

Donna Cleveland: lo so.

David Averbach: Soprattutto perché finisci per mandare come una frase.

Donna Cleveland: Giusto.

Sarah Kingsbury: [crosstalk 00:24:30].

David Averbach: Ti piace [crosstalk 00:24:30] 20 minuti per creare quella frase.

Donna Cleveland: O decidi di fare una pausa e pensaci.

Sarah Kingsbury: Sì.

David Averbach: [crosstalk 00:24:41] Vedi, per me è tutto merito di scriverlo nelle note perché anche, mi è capitato di capitarmi, specialmente in queste conversazioni sensibili, che in realtà non dovresti

Sarah Kingsbury: [crosstalk 00:24:57].

David Averbach: giusto.

Sarah Kingsbury: Una volta ero davvero arrabbiato con qualcuno con cui uscivo e ho scritto tutta questa email per farla uscire dal mio sistema.

David Averbach: Oh, amico.

Sarah Kingsbury: … è andata a cancellarla e l’ha spedita.

Donna Cleveland: Ok, perché questo non è andato nei nostri contrattempi tecnici.

Sarah Kingsbury: è successo più di 10 anni fa.

Donna Cleveland: Va bene, un contrattempo tecnico.

David Averbach: Lo hai sopportato o ti è piaciuto [crosstalk 00:25:19]?

Sarah Kingsbury: Sì, intendevo quello.

David Averbach: Sì, non intendevo quello.

Sarah Kingsbury: avrei dovuto resistere.

David Averbach: Ok.

Sarah Kingsbury: l’ho sposato e ho divorziato da lui.

Donna Cleveland: Oh, wow.

David Averbach: questo è un grande scontro tecnico.

Donna Cleveland: Ok, entrando nella nostra sezione App e Gear perché potremmo essere qui tutto il giorno.

David Averbach: Mm-hmm (affermativo).

Donna Cleveland: Volevamo condividere alcune delle nostre app e dispositivi preferiti in questo momento.

Sarah Kingsbury: l’ho scaricato e ho intenzione di fare la prova gratuita.

Donna Cleveland: Active è un’app di allenamento che è un abbonamento mensile, ma si ottiene un periodo di prova gratuito.

Sarah Kingsbury: No, c’è solo … Non l’ho scaricato come giornalista.

Donna Cleveland: Oh, davvero?

Sarah Kingsbury: C’è una prova di 30 giorni.

Donna Cleveland: Oh, ok.

David Averbach: No, non così speciale.

Sarah Kingsbury: non sei speciale, mi dispiace.

Donna Cleveland: speciale fiocco di neve.

David Averbach: È bello.

Sarah Kingsbury: Stavo guardando attraverso le opzioni di allenamento e c’era un allenamento che pensavo sarebbe stato interessante, ma era per la musica country e io ero tipo “Non succederà”. È un po ‘

Donna Cleveland: Non puoi [crosstalk 00:26:49].

Sarah Kingsbury: Sì, ne ho trovato uno simile, ma …

Donna Cleveland: Sì.

David Averbach: Sto usando, penso di averlo menzionato in un recente podcast, Peloton, che credo che sembrino muoversi in spazi molto competitivi.

Donna Cleveland: Sì.

David Averbach: Peloton ha iniziato come solo per la lezione di spin, ma ora ha anche allenamenti di yoga e core e non ho provato lo yoga, ma mi sono goduto gli allenamenti di spin.

Donna Cleveland: è molto più un mese, no?

David Averbach: No, costa $ 12,99 al mese.

Donna Cleveland: Ok, sì.

David Averbach: È più economico, Donna.

Donna Cleveland: Wow.

Sarah Kingsbury: è solo bici, spin e yoga?

David Averbach: hanno anche allenamenti fondamentali.

Sarah Kingsbury: Sì, sono entusiasta di provare i loro allenamenti di canottaggio e i loro allenamenti di forza perché sono stato … ogni tanto, posso alzarmi per un allenamento CrossFit con Donna, ma mi piace anche

Donna Cleveland: Sì, sono davvero, personalmente sono molto motivato dalle lezioni di gruppo, ma so che molte persone non sono così, quindi questa sarebbe un’app che utilizzerei come supplemento per un

Sarah Kingsbury: È anche grandiosa per il solo tempismo.

Donna Cleveland: Sì.

David Averbach: Inoltre, come a volte voglio solo fare un allenamento di 20 minuti o qualcosa del genere e poi mi ci vuole, quando cambio, andare in palestra, tornare indietro, aggiunge un extra

Donna Cleveland: Sicuramente.

David Averbach: ne ho uno

Donna Cleveland: interessante.

David Averbach: Quando sono andato a cercarlo, non riuscivo a trovarlo facilmente online.

Sarah Kingsbury: ho uno iHome, ma ha solo una porta USB e un lightening dock e un dock per il mio Apple Watch.

David Averbach: sto diventando davvero anti-dock perché è proprio come, A, ho un caso in cui è abbastanza difficile ancorarlo e B, è solo una seccatura per farlo

Donna Cleveland: Una domanda, l’orologio digitale splende come un rosso o blu acceso nella tua stanza o è …?

David Averbach: Ok, quindi puoi regolare la luminosità dell’orologio …

Donna Cleveland: Ok, [crosstalk 00:31:59] quello.

David Averbach: … e si regola automaticamente pure.

Donna Cleveland: lo odio.

David Averbach: Durante il giorno, diventa più luminoso e quando spengo tutte le luci, diventa meno luminoso.

Donna Cleveland: Nizza.

David Averbach: In realtà, tutto ciò detto, è ancora un po ‘troppo brillante per me, quindi non è perfetto.

Donna Cleveland: Cool.

Sarah Kingsbury: Sì, quindi sono un ipocondriaco.

Donna Cleveland: Lei è come, “Il mio ipocondriaco interiore è così eccitato.”

Sarah Kingsbury: Ad ogni modo, questa è una delle prime cose che ho ottenuto e mi piace molto questo termometro.

David Averbach: riempie davvero l’ipocondriaco interiore in te, eh?

Sarah Kingsbury: Sì, quindi questo è di Kinsa QuickCare.

Donna Cleveland: Nizza.

David Averbach: non l’ho provato, ma sarei curioso di sapere se scrivi per vedere se hai … Withings so che ha un termometro che puoi metterlo sulla tua fronte e questo immediatamente

Donna Cleveland: Sì, è stupido, ma sarebbe bello confrontarli fianco a fianco.

David Averbach: Sì, sarei curioso.

Sarah Kingsbury: Sì, mi piacciono i termometri, sì, ne ho più di uno, a casa mia sono entrambi di tipo frontale e non mi piacciono.

David Averbach: Davvero?

Sarah Kingsbury: non lo so e proprio come non so mai dove dovrei dirlo o non lo so.

Donna Cleveland: Va bene.

David Averbach: Grazie, ragazzi.

Sarah Kingsbury: grazie.